Paolo Ghilardi

By 14 Dicembre 2016 Artisti

PAOLO GHILARDI

PAOLO GHILARDI

Biografia

Paolo Ghilardi nasce a Bagnatica nel 1930 e muore a Bergamo nel 2014. Frequenta l’Istituto Tecnico Industriale di Bergamo e segue le lezioni alla scuola serale di Achille Funi, allora direttore dell’Accademia Carrara. Nel 1967 tiene la sua prima personale a Milano, a metà anni ’70 partecipa agli incontri promossi dal Centro internazionale di Arte costruttiva di Anversa-Bonn dai quali ne deriva un interesse sempre più consapevole verso l’astrattismo e la ricerca spaziale e cromatica. Sviluppa le serie dei quadrati monocromi o in scala policroma, a piani multipli o in rotazione, recuperando e affinando l’esperienza della tradizione geometrica europea. Nel corso degli anni ’80 il comune di Bergamo gli affida il ripensamento del decoro urbano dell’importante centro storico cittadino con il ruolo di consulente per il “piano colore”.

Tra le esposizioni personali in istituzioni pubbliche e private: Ex Chiesa della Maddalena, Bergamo (2016), GAMeC, Bergamo (2007), Palazzo Municipale, Seriate (2006), Liceo Artistico Statale, Bergamo (2002), Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo (1995), Auditorium della Cassa Rurale e Artigiana, Sesto S. Giovanni (1991), Circolo culturale Immagini Koh-I-Noor, Milano (1985). Partecipa anche a numerose collettive a: Palazzo della Ragione, Bergamo (2003, 2002), Musée d’Art Moderne, Strasburgo (2000), Palazzo della Permanente, Milano (1994), Museu de Arte Brasileira, San Paolo (1986), Palazzo dei Diamanti, Ferrara (1984), Palazzo Reale, Genova (1980), Museo de Arte Contemporàneo, Teatro Studio, Varsavia (1978), Centro Internazionale d’Arte Costruttiva, Düsseldorf (1974).

La sua collaborazione con Galleria Fumagalli inizia nel 1996 con la partecipazione alla mostra collettiva “Uscita di sicurezza” e prosegue nel 1998 con un’altra esposizione di gruppo nella quale è incluso “Insieme oltre una linea d’ombra”, mostra a scopo benefico organizzata dalla Galleria Fumagalli. Del 1999 è l’allestimento della sua prima personale negli spazi della galleria, accompagnata da un catalogo con testi di Claudio Cerritelli e Annamaria Maggi.

Visualizza curriculum →

Biografia

Paolo Ghilardi nasce a Bagnatica nel 1930 e muore a Bergamo nel 2014. Frequenta l’Istituto Tecnico Industriale di Bergamo e segue le lezioni alla scuola serale di Achille Funi, allora direttore dell’Accademia Carrara. Nel 1967 tiene la sua prima personale a Milano, a metà anni ’70 partecipa agli incontri promossi dal Centro internazionale di Arte costruttiva di Anversa-Bonn dai quali ne deriva un interesse sempre più consapevole verso l’astrattismo e la ricerca spaziale e cromatica. Sviluppa le serie dei quadrati monocromi o in scala policroma, a piani multipli o in rotazione, recuperando e affinando l’esperienza della tradizione geometrica europea. Nel corso degli anni ’80 il comune di Bergamo gli affida il ripensamento del decoro urbano dell’importante centro storico cittadino con il ruolo di consulente per il “piano colore”.

Tra le esposizioni personali in istituzioni pubbliche e private: Ex Chiesa della Maddalena, Bergamo (2016), GAMeC, Bergamo (2007), Palazzo Municipale, Seriate (2006), Liceo Artistico Statale, Bergamo (2002), Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo (1995), Auditorium della Cassa Rurale e Artigiana, Sesto S. Giovanni (1991), Circolo culturale Immagini Koh-I-Noor, Milano (1985). Partecipa anche a numerose collettive a: Palazzo della Ragione, Bergamo (2003, 2002), Musée d’Art Moderne, Strasburgo (2000), Palazzo della Permanente, Milano (1994), Museu de Arte Brasileira, San Paolo (1986), Palazzo dei Diamanti, Ferrara (1984), Palazzo Reale, Genova (1980), Museo de Arte Contemporàneo, Teatro Studio, Varsavia (1978), Centro Internazionale d’Arte Costruttiva, Düsseldorf (1974).

La sua collaborazione con Galleria Fumagalli inizia nel 1996 con la partecipazione alla mostra collettiva “Uscita di sicurezza” e prosegue nel 1998 con un’altra esposizione di gruppo nella quale è incluso “Insieme oltre una linea d’ombra”, mostra a scopo benefico organizzata dalla Galleria Fumagalli. Del 1999 è l’allestimento della sua prima personale negli spazi della galleria, accompagnata da un catalogo con testi di Claudio Cerritelli e Annamaria Maggi.

Visualizza curriculum →

Opere

Paolo Ghilardi, HY8, 1973. Acrilico su tela, 55x75 cm
Paolo Ghilardi, HY8, 1973
Acrilico su tela, 55×75 cm
Paolo Ghilardi, Rette modulate in b/n + giallo 14, 1973. Acrilico su tela, 55x75 cm
Paolo Ghilardi, Rette modulate in b/n + giallo 14, 1973
Acrilico su tela, 55×75 cm
Paolo Ghilardi, FSA 8, 1973/2000. Acrilico su tela, 43x43 cm
Paolo Ghilardi, FSA 8, 1973/2000
Acrilico su tela, 43×43 cm
Paolo Ghilardi, FSA 14, 1973/2000. Acrilico su tela, 96x96 cm
Paolo Ghilardi, FSA 14, 1973/2000
Acrilico su tela, 96×96 cm

Opere

Mostre

MOSTRE PERSONALI

PAOLO GHILARDI
Decoro, arredo urbano. Opere 1967/1978

Dal 14 settembre 1999

Vai a mostra  →

MOSTRE COLLETTIVE

AAVV:30

Inaugurazione 27 novembre 2004
Dal 30 novembre 2004 al 20 gennaio 2005

Vai a mostra  →

Insieme oltre una linea d’ombra

1998

Vai a mostra  →

Uscita di sicurezza

Ottobre 1996

Vai a mostra  →

Mostre

MOSTRE PERSONALI

PAOLO GHILARDI
Decoro, arredo urbano. Opere 1967/1978

Dal 14 settembre 1999

Vai a mostra  →

MOSTRE COLLETTIVE

AAVV:30

Inaugurazione 27 novembre 2004
Dal 30 novembre 2004 al 20 gennaio 2005

Vai a mostra  →

Insieme oltre una linea d’ombra

1998

Vai a mostra  →

Uscita di sicurezza

Ottobre 1996

Vai a mostra  →

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Reply