GALLERIA E ISTITUZIONI

GALLERIA E ISTITUZIONI

Storia

Galleria Fumagalli è stata fondata a Bergamo nel 1971. Dal 1990 la galleria è stata diretta da Stefano Fumagalli e Annamaria Maggi che hanno scelto di seguire inizialmente un programma improntato all’Informale, all’Arte Astratta e alla Pittura Analitica esponendo gli artisti Carla Accardi, Pietro Consagra, Giorgio Griffa, Pino Pinelli, Giò Pomodoro, Giuseppe Uncini, Claudio Verna. Nel 1997 la galleria ha iniziato a collaborare con Agostino Bonalumi e nell’anno seguente con Enrico Castellani. Significative sono anche le collaborazioni con alcuni dei principali rappresentanti del movimento dell’Arte Povera avviate a partire dalla fine degli anni ‘90, tra questi Piero Gilardi, Jannis Kounellis e Gilberto Zorio. Dal 2000 la galleria si è arricchita di nuove collaborazioni inaugurando le mostre degli scultori Carlo Lorenzetti, Giuseppe Maraniello e Nunzio. Nel 2003 vengono organizzate altre importanti esposizioni personali dedicate a Marco Tirelli, tra i protagonisti della Nuova Scuola Romana, e a Claude Viallat rappresentante del movimento francese Supports/Surfaces.

L’anno seguente è invitato a esporre l’artista svizzero Peter Wüthrich, e nel 2005 sono avviate nuove collaborazioni con l’americano Kenneth Noland, parte del gruppo artistico “Color Field”, con lo scultore britannico Richard Wilson e l’australiano Lawrence Carroll. Dal 2007 la direzione è stata affidata ad Annamaria Maggi che ha proseguito la programmazione espositiva rispecchiando la molteplicità dei propri studi in ambito storico-artistico. Tra il 2010 e il 2015 la galleria ha organizzato mostre degli artisti americani Vito Acconci e Dennis Oppenheim, promuovendo parallelamente la ricerca di artisti più giovani: Peter Welz, Chiara Lecca e Maria Elisabetta Novello. Nel 2012 ha concluso l’attività espositiva nei locali di Bergamo trovando temporaneamente sede, fino al 2014, al Museo Pecci/SpazioBorgogno di Milano. Nel 2016 è stata inaugurata la nuova sede nei suggestivi spazi di un palazzo storico milanese, in via Bonaventura Cavalieri 6, con la mostra collettiva “A personal view of Abstract painting and sculpture” dedicata a Enrico Castellani, Robert Mangold,

Robert Morris e Kenneth Noland, seguita da quelle di Jannis Kounellis, Maria Elisabetta Novello e Maurizio Nannucci. Nel 2017 la galleria ha iniziato a rappresentare in esclusiva in Italia la coppia di artisti francesi Anne & Patrick Poirier e nel 2018 l’americano Keith Sonnier. Contemporaneamente ha proseguito la promozione di talenti più giovani quali Filippo Armellin, Mattia Bosco e Letizia Cariello. Negli ultimi trent’anni, Galleria Fumagalli ha presentato più di 90 mostre personali e 20 collettive, pubblicato più di 50 volumi e collaborato con istituzioni e musei italiani e stranieri. Ha inoltre curato gli archivi di Agostino Bonalumi, Enrico Castellani, Giorgio Griffa, Gianfranco Pardi e Giuseppe Uncini e collaborato alla realizzazione dei cataloghi ragionati di Carla Accardi (con testo a cura di Germano Celant del 1999) e di Giuseppe Uncini (con testo a cura di Bruno Corà del 2008).

Storia

Galleria Fumagalli è stata fondata a Bergamo nel 1971. Dal 1990 la galleria è stata diretta da Stefano Fumagalli e Annamaria Maggi che hanno scelto di seguire inizialmente un programma improntato all’Informale, all’Arte Astratta e alla Pittura Analitica esponendo gli artisti Carla Accardi, Pietro Consagra, Giorgio Griffa, Pino Pinelli, Giò Pomodoro, Giuseppe Uncini, Claudio Verna. Nel 1997 la galleria ha iniziato a collaborare con Agostino Bonalumi e nell’anno seguente con Enrico Castellani. Significative sono anche le collaborazioni con alcuni dei principali rappresentanti del movimento dell’Arte Povera avviate a partire dalla fine degli anni ‘90, tra questi Piero Gilardi, Jannis Kounellis e Gilberto Zorio. Dal 2000 la galleria si è arricchita di nuove collaborazioni inaugurando le mostre degli scultori Carlo Lorenzetti, Giuseppe Maraniello e Nunzio. Nel 2003 vengono organizzate altre importanti esposizioni personali dedicate a Marco Tirelli, tra i protagonisti della Nuova Scuola Romana, e a Claude Viallat rappresentante del movimento francese Supports/Surfaces.

L’anno seguente è invitato a esporre l’artista svizzero Peter Wüthrich, e nel 2005 sono avviate nuove collaborazioni con l’americano Kenneth Noland, parte del gruppo artistico “Color Field”, con lo scultore britannico Richard Wilson e l’australiano Lawrence Carroll. Dal 2007 la direzione è stata affidata ad Annamaria Maggi che ha proseguito la programmazione espositiva rispecchiando la molteplicità dei propri studi in ambito storico-artistico. Tra il 2010 e il 2015 la galleria ha organizzato mostre degli artisti americani Vito Acconci e Dennis Oppenheim, promuovendo parallelamente la ricerca di artisti più giovani: Peter Welz, Chiara Lecca e Maria Elisabetta Novello. Nel 2012 ha concluso l’attività espositiva nei locali di Bergamo trovando temporaneamente sede, fino al 2014, al Museo Pecci/SpazioBorgogno di Milano. Nel 2016 è stata inaugurata la nuova sede nei suggestivi spazi di un palazzo storico milanese, in via Bonaventura Cavalieri 6, con la mostra collettiva “A personal view of Abstract painting and sculpture” dedicata a Enrico Castellani, Robert Mangold,

Robert Morris e Kenneth Noland, seguita da quelle di Jannis Kounellis, Maria Elisabetta Novello e Maurizio Nannucci. Nel 2017 la galleria ha iniziato a rappresentare in esclusiva in Italia la coppia di artisti francesi Anne & Patrick Poirier e nel 2018 l’americano Keith Sonnier. Contemporaneamente ha proseguito la promozione di talenti più giovani quali Filippo Armellin, Mattia Bosco e Letizia Cariello. Negli ultimi trent’anni, Galleria Fumagalli ha presentato più di 90 mostre personali e 20 collettive, pubblicato più di 50 volumi e collaborato con istituzioni e musei italiani e stranieri. Ha inoltre curato gli archivi di Agostino Bonalumi, Enrico Castellani, Giorgio Griffa, Gianfranco Pardi e Giuseppe Uncini e collaborato alla realizzazione dei cataloghi ragionati di Carla Accardi (con testo a cura di Germano Celant del 1999) e di Giuseppe Uncini (con testo a cura di Bruno Corà del 2008).

Galleria

Agostino Bonalumi

Institute Mathildenhöhe, Darmstadt 2003
Museo della Permanente, Milano 2005

Enrico Castellani

Museo Pushkin, Mosca 2005

Jannis Kounellis

Ex Oratorio di San Lupo, Bergamo 2009
Teatro Margherita, Bari 2010
Piazza del Ferrarese, Bari 2010
Piccolo Teatro Strehler, Milano 2015

Dennis Oppenheim

Kunst Meran, Merano 2012

Giuseppe Uncini

Palazzo Fabroni, Pistoia 2000
Städtische Kunsthalle, Mannheim 2001
ZKM, Karlruhe 2008
Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto 2008
Landesmuseum Joanneum, Graz 2009
Epistylium, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, 2009

Mostra collettiva

"Pittura Analitica", Castello Visconteo Sforzesco, Galliate, 2003

Mostra collettiva

"Visioni, 20 artisti a Sant’Agostino", Ex Chiesa di Sant’Agostino, Bergamo 2005

Lawrence Carroll

Hôtel des Arts, Toulon 2007
Museo Correr, Venezia 2008

Giorgio Griffa

Palazzo Racani-Arroni, Spoleto 1995
Institute Mathildenhöhe, Darmstadt 2005
Museo della Permanente, Milano 2005

Maurizio Nannucci

MAMC, Musée d’art moderne et contemporain, Saint-Étienne Métropole 2012

Marco Tirelli

Institute Mathildenhöhe, Darmstadt 2002
Galleria d’Arte Moderna, Bologna 2003

Gilberto Zorio

Institute Mathildenhöhe, Darmstadt 2005

Mostra collettiva

"Bocconi Art Gallery", Università Bocconi Milano 2009
"Bocconi Art Gallery", Università Bocconi Milano, 2011

Mostra collettiva

"Round the Clock", Spazio Thetis - Arsenale Novissimo, Venezia 2011

Galleria

Agostino Bonalumi

Institute Mathildenhöhe, Darmstadt 2003
Museo della Permanente, Milano 2005

Lawrence Carroll

Hôtel des Arts, Toulon 2007
Museo Correr, Venezia 2008

Enrico Castellani

Museo Pushkin, Mosca 2005

Giorgio Griffa

Palazzo Racani-Arroni, Spoleto 1995
Institute Mathildenhöhe, Darmstadt 2005
Museo della Permanente, Milano 2005

Maurizio Nannucci

MAMC, Musée d’art moderne et contemporain, Saint-Étienne Métropole 2012

Dennis Oppenheim

Kunst Meran, Merano 2012

Marco Tirelli

Institute Mathildenhöhe, Darmstadt 2002
Galleria d’Arte Moderna, Bologna 2003

Mostra collettiva

"Pittura Analitica", Castello Visconteo Sforzesco, Galliate, 2003

Mostra collettiva

"Bocconi Art Gallery", Università Bocconi Milano 2009
"Bocconi Art Gallery", Università Bocconi Milano, 2011

Mostra collettiva

"Visioni, 20 artisti a Sant’Agostino", Ex Chiesa di Sant’Agostino, Bergamo 2005

Mostra collettiva

"Round the Clock", Spazio Thetis - Arsenale Novissimo, Venezia 2011

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER