Stefano Scheda

By 10 Luglio 2018 Artisti

STEFANO SCHEDA

STEFANO SCHEDA

Biografia

Stefano Scheda nasce a Faenza nel 1957 e vive a Bologna, dove insegna “Strategia dell’Invenzione” all’Accademia di Belle Arti. La sua ricerca è rivolta a catturare i cortocircuiti della realtà senza alterarne la fisionomia oggettiva anzi esponendone lo scarto, l’altrove. L’ambiguità tra reale e illusorio si manifesta nelle immagini che realizza, spesso evocatrici di un senso di estraniamento in chi osserva, come nel caso delle serie fotografiche che ritraggono edifici fagocitati dalla vegetazione o inglobanti il paesaggio in porte e finestre specchianti. Lo specchio come superficie riflettente e l’acqua, il mare, come archetipo della soglia tra la vita e la morte sono elementi ricorrenti nella ricerca sulle relazioni tra il corpo, l’architettura e il paesaggio. Queste interazioni, che l’artista cattura in immagine, rivelano modi di speculazione sulla percezione della realtà e rendono visibile il suo processo dialettico.

Anche la presenza del corpo umano nudo, scevra da connotazioni erotiche, coglie la corporeità come elemento spaziale integrato, come un’“immagine nell’immagine”, allo stesso modo degli specchi che riflettono ciò che sta davanti. Stefano Scheda è ideatore di “Marradi Campana Infesta”. La manifestazione artistica giunge nel 2020 alla sua settima edizione. Gli abitanti di Marradi si confrontano con gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, artisti e intellettuali su temi sempre diversi, conservando un rapporto elettivo col poeta marradese Dino Campana. Stefano Scheda partecipa a numerose mostre nazionali e internazionali in istituzioni quali Ghisla Art Collection, Locarno (2019); MAMbo, Bologna (2017); Palazzina Azzurra, San Benedetto del Tronto (2017, 2006); MART e Galleria Civica, Trento (2015, 2011);

Museo Revoltella, Trieste (2013); Salone degli Incanti, Trieste (2012); The Leslie/Lohman Foundation, New York (2012, 2009); Kunstverein Augsburg (2010); Centro d’Arte Contemporanea del Ticino, Bellinzona (2009, 2007); Merano Arte (2009); Kunsthalle, Vienna (2009); ZKM Center for Art and Media, Karlsruhe (2006); Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce, Genova (2006); “fuoribiennale” Biennale di Venezia (2005); Kunsthalle Goppingen (2005); Museo della Permanente, Milano (2005); Ursula Blickle Stiftung, Kraichtal-Unterowishei (2005, 2001); GAM, Bologna (2004, 2001); Villa delle Rose, Bologna (2002, 2001, 1997); Mücsarnok Kunsthalle, Budapest (2002); Rupertinum Museum, Salzburg (2000); Kunstsammlungen, Chemnitz (2000); Museo Ken Damy, Brescia (1996, 1995).

Visualizza curriculum →

Biografia

Stefano Scheda nasce a Faenza nel 1957 e vive a Bologna, dove insegna “Strategia dell’Invenzione” all’Accademia di Belle Arti. La sua ricerca è rivolta a catturare i cortocircuiti della realtà senza alterarne la fisionomia oggettiva anzi esponendone lo scarto, l’altrove. L’ambiguità tra reale e illusorio si manifesta nelle immagini che realizza, spesso evocatrici di un senso di estraniamento in chi osserva, come nel caso delle serie fotografiche che ritraggono edifici fagocitati dalla vegetazione o inglobanti il paesaggio in porte e finestre specchianti. Lo specchio come superficie riflettente e l’acqua, il mare, come archetipo della soglia tra la vita e la morte sono elementi ricorrenti nella ricerca sulle relazioni tra il corpo, l’architettura e il paesaggio. Queste interazioni, che l’artista cattura in immagine, rivelano modi di speculazione sulla percezione della realtà e rendono visibile il suo processo dialettico.

Anche la presenza del corpo umano nudo, scevra da connotazioni erotiche, coglie la corporeità come elemento spaziale integrato, come un’“immagine nell’immagine”, allo stesso modo degli specchi che riflettono ciò che sta davanti. Stefano Scheda è ideatore di “Marradi Campana Infesta”. La manifestazione artistica giunge nel 2020 alla sua settima edizione. Gli abitanti di Marradi si confrontano con gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, artisti e intellettuali su temi sempre diversi, conservando un rapporto elettivo col poeta marradese Dino Campana. Stefano Scheda partecipa a numerose mostre nazionali e internazionali in istituzioni quali Ghisla Art Collection, Locarno (2019); MAMbo, Bologna (2017); Palazzina Azzurra, San Benedetto del Tronto (2017, 2006); MART e Galleria Civica, Trento (2015, 2011);

Museo Revoltella, Trieste (2013); Salone degli Incanti, Trieste (2012); The Leslie/Lohman Foundation, New York (2012, 2009); Kunstverein Augsburg (2010); Centro d’Arte Contemporanea del Ticino, Bellinzona (2009, 2007); Merano Arte (2009); Kunsthalle, Vienna (2009); ZKM Center for Art and Media, Karlsruhe (2006); Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce, Genova (2006); “fuoribiennale” Biennale di Venezia (2005); Kunsthalle Goppingen (2005); Museo della Permanente, Milano (2005); Ursula Blickle Stiftung, Kraichtal-Unterowishei (2005, 2001); GAM, Bologna (2004, 2001); Villa delle Rose, Bologna (2002, 2001, 1997); Mücsarnok Kunsthalle, Budapest (2002); Rupertinum Museum, Salzburg (2000); Kunstsammlungen, Chemnitz (2000); Museo Ken Damy, Brescia (1996, 1995).

Visualizza curriculum →

Opere

Stefano Scheda, Figura 1, 1996. Cprint lambda su alluminio, 170x250 cm
Stefano Scheda, Figura 1, 1996
C-print lambda su alluminio, 170×250 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm, 30x45 cm
Stefano Scheda, Same Same but Different (Bianco), 2018. Cprint lambda su leger, 270x150cm
Stefano Scheda, Same Same but Different (Bianco), 2018
C-print lambda su leger, 270x150 cm, disponibile anche: 126x70 cm, 54x30 cm
Stefano Scheda, Same Same but Different (Nero), 2018. Cprint lambda su leger, 270x150cm
Stefano Scheda, Same Same but Different (Nero), 2018
C-print lambda su leger, 270x150 cm, disponibile anche: 126x70 cm, 54x30 cm
Stefano Scheda, Meteo, 2004 (still). Video_4
Stefano Scheda, Meteo, 2004
Video, 1'47'', ed.3
Stefano Scheda, Meteo, 2004 (still). Video_4
Stefano Scheda, Terramare, 2019
Camera aria interna e copertone pneumatico, 120x120x120 cm
Stefano Scheda, Terramare, 2015. Cprint lambda su dibond, 30x45 cm70x100cm:100x150 cm
Stefano Scheda, Terramare 1, 2015
C-print lambda su dibond, disponibile: 30×45 cm, 70x100 cm, 100×150 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro 1-5-0, 2007. C-print lambda su dibond, 30x45 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro 1-5-0, 2007
C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-2, 2008. C-print lambda su dibond, 30x45 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-2, 2008
C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-4, 2008. C-print lambda su dibond, 30x45 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-4, 2008
C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-1, 2008. C-print lambda su dibond, 30x45 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-1, 2008
C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-3, 2008. C-print lambda su dibond, 30x45 cm
Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-3, 2008
C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm

Opere

Stefano Scheda, Figura 1, 1996. C-print lambda su alluminio, 170×250 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm, 30x45 cm

Stefano Scheda, Figura 1, 1996. C-print lambda su alluminio, 170×250 cm, disponibile anche: 100x150

Stefano Scheda, Same Same but Different (Bianco), 2018. C-print lambda su leger, 270x150 cm, disponibile anche: 126x70 cm, 54x30 cm

Stefano Scheda, Same Same but Different (Bianco), 2018. C-print lambda su leger, 270x150 cm, disponi

Stefano Scheda, Same Same but Different (Nero), 2018. C-print lambda su leger, 270x150 cm, disponibile anche: 126x70 cm, 54x30 cm

Stefano Scheda, Same Same but Different (Nero), 2018. C-print lambda su leger, 270x150 cm, disponibi

Stefano Scheda, Meteo, 2004. Video, 1'47'', ed.3

Stefano Scheda, Meteo, 2004. Video, 1'47'', ed.3

Stefano Scheda, Terramare, 2019. Camera aria interna e copertone pneumatico, 120x120x120 cm

Stefano Scheda, Terramare, 2019. Camera aria interna e copertone pneumatico, 120x120x120 cm

Stefano Scheda, Terramare, 2015. C-print lambda su dibond, disponibile: 30×45 cm, 70x100 cm, 100×150 cm

Stefano Scheda, Terramare, 2015. C-print lambda su dibond, disponibile: 30×45 cm, 70x100 cm, 100×1

Stefano Scheda, Fuoridentro 1-5-0, 2007. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm

Stefano Scheda, Fuoridentro 1-5-0, 2007. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-2, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-2, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 10

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-4, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-4, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 10

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-1, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-1, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 10

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-3, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 100x150 cm, 70x100 cm

Stefano Scheda, Fuoridentro, 1-5-3, 2008. C-print lambda su dibond, 30×45 cm, disponibile anche: 10

Press

artapartofculture.net

18 maggio 2019
“Ti faccio nero. Passato, presente, futuro di un’opera. Intervista a Stefano Scheda”

Leggi Articolo  →

artapartofculture.net

16 aprile 2014
“Vita e vitalità attraverso il corpo. Intervista a Stefano Scheda”

Leggi Articolo  →

Press

artapartofculture.net

18 maggio 2019
“Ti faccio nero. Passato, presente, futuro di un’opera. Intervista a Stefano Scheda”

Leggi Articolo  →

artapartofculture.net

16 aprile 2014
“Vita e vitalità attraverso il corpo. Intervista a Stefano Scheda”

Leggi Articolo  →

Mostre

MOSTRE PERSONALI

STEFANO SCHEDA
Nudo, mani in alto! Naked, hands up!

Inaugurazione e performance 16 gennaio 2020
Dal 17 gennaio al 18 aprile 2020

Vai a mostra  →

Mostre

MOSTRE PERSONALI

STEFANO SCHEDA
Nudo, mani in alto! Naked, hands up!

Inaugurazione e performance 16 gennaio 2020
Dal 17 gennaio al 18 aprile 2020

Vai a mostra  →

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Reply