Jannis Kounellis

By 14 Marzo 2017 Artisti

JANNIS KOUNELLIS

JANNIS KOUNELLIS

Biografia

Jannis Kounellis nasce a Pireo in Grecia nel 1936, si trasferisce in Italia nel 1956 stabilendosi a Roma, dove vive e lavora fino alla morte avvenuta a febbraio 2017. Dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti, nei primi lavori di inizio anni ’60 delinea parole, lettere, frecce e numeri dipinti su tela, carta e altri supporti. In questi anni, oltre al linguaggio fisico e pittorico esplora quello fisico e ambientale introducendo nell’opera entità organiche volte a una stimolazione sensoriale sia sonora che olfattiva, come ad esempio un musicista e una ballerina o elementi come caffè o grappa. Dalla fine degli anni ’60 esplora lo scontro tra la temporalità dell’elemento naturale e la rigidità delle strutture industriali realizzando installazioni che reinterpretano la cultura antica con linguaggio contemporaneo, e partecipa alle mostre che contribuiscono all’elaborazione dell’Arte Povera. Protagonista di quest’operare è la materia organica: iuta, legno, carbone, animali vivi e imbalsamati, creano contrasti evocativi tra leggerezza e pesantezza, espressione visiva di una relazione tragica e intima con la cultura e la storia. Dal 1967 il fenomeno della combustione inteso come trasformativo e rigenerante appare spesso nell’opera dell’artista, e a fine anni ’70 fumo e tracce di fuliggine su tele e muri suggeriscono una sorta di “ritorno alla pittura”, in opposizione a un approccio edonistico caratterizzante parte della produzione artistica di quegli anni.

Numerose le esposizioni personali in prestigiose istituzioni internazionali dedicate all’opera di Jannis Kounellis, tra queste: Fondazione Prada, Venezia (2019), Museum Küppermühle of Modern Art, Duisburg (2018), Museum of Contemporary Art, San Paolo (2016), Musée d’Art Moderne et Contemporain, Saint-Etienne (2014), Palazzo Belmonte Riso, Palermo (2012), Today Art Museum, Beijing (2011), Château de Chaumont-sur-Loire (2008), Musée d’Orsay, Parigi e Neue Nationalgalerie, Berlino (2007), MADRE, Napoli (2006), Albertina, Vienna (2005), Vijecnica/National Library, Sarajevo (2004), Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma (2002), Centro Luigi Pecci, Prato (2001), Museo Nacional de Bellas Artes, Buenos Aires (2000), Centro de Arte Reina Sofía, Madrid (1996), Palazzo Fabroni, Pistoia (1993), PAC, Milano (1992), Stedelijk Museum, Amsterdam (1990), Museo d’Arte Contemporanea – Castello di Rivoli, Torino (1988), Musée d’Art Contemporain, Montreal (1987), Museum of Contemporary Art, Chicago (1986), CAPC, Bordeaux (1985), Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris (1980), Museum Boymans-van Beuningen, Rotterdam (1977). Tra le rassegne internazionali: Biennale di Venezia (2015, 2011, 1993, 1988, 1984, 1980, 1978, 1976, 1972), Biennale di Sydney (2008), Biennale di Istanbul (1993), Documenta, Kassel (1982, 1977, 1972). 

Tra le mostre collettive in istituzioni: Philadelphia Museum of Art, Philadelphia (2018), Stedelijk Museum, Amsterdam (2016), Pinacoteca di Brera, Milano (2015), Museo Guggenheim, Bilbao e Fondazione Prada, Venezia (2014), MoMA, New York (2013), MACBA, Barcelona (2010), MADRE, Napoli (2009), Museum of Art, Tel Aviv (2007), Palazzo Grassi, Venezia (2006), National Gallery of Modern Art, New Delhi (2005), Kunsthalle Fridericianum, Kassel (2003), CAPC, Bordeaux (2002), Tate Modern, Londra e Museum of Contemporary Art, Tokyo (2001), The Museum of Contemporary Art, Helsinki (1999), Solomon R. Guggenheim Museum, New York (1998), Prefectural Museum of Art, Nagoya (1997), Nationalgalerie, Berlino (1988), Centre Georges Pompidou, Parigi (1987). La collaborazione con Galleria Fumagalli inizia nel 2003 con la prima mostra personale negli spazi di Bergamo, seguita nel 2009 da una seconda esposizione in collaborazione con il Museo Bernareggi (accompagnata dalla pubblicazione monografica edita da Silvana Editoriale con testo di Franco Fanelli). Il 28 dicembre 2015 si svolge al Piccolo Teatro d’Europa di Milano la performance “Die Hamletmaschine di Heiner Muller” di Jannis Kounellis e Theodoros Terzopoulos, a cura di Annamaria Maggi e Alexandra Papadopoulos. L’anno dopo, nei nuovi spazi della galleria a Milano, il video della performance e parte della scenografia sono riallestiti in mostra.

Visualizza curriculum →

Biografia

Jannis Kounellis nasce a Pireo in Grecia nel 1936, si trasferisce in Italia nel 1956 stabilendosi a Roma, dove vive e lavora fino alla morte avvenuta a febbraio 2017. Dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti, nei primi lavori di inizio anni ’60 delinea parole, lettere, frecce e numeri dipinti su tela, carta e altri supporti. In questi anni, oltre al linguaggio fisico e pittorico esplora quello fisico e ambientale introducendo nell’opera entità organiche volte a una stimolazione sensoriale sia sonora che olfattiva, come ad esempio un musicista e una ballerina o elementi come caffè o grappa. Dalla fine degli anni ’60 esplora lo scontro tra la temporalità dell’elemento naturale e la rigidità delle strutture industriali realizzando installazioni che reinterpretano la cultura antica con linguaggio contemporaneo, e partecipa alle mostre che contribuiscono all’elaborazione dell’Arte Povera. Protagonista di quest’operare è la materia organica: iuta, legno, carbone, animali vivi e imbalsamati, creano contrasti evocativi tra leggerezza e pesantezza, espressione visiva di una relazione tragica e intima con la cultura e la storia. Dal 1967 il fenomeno della combustione inteso come trasformativo e rigenerante appare spesso nell’opera dell’artista, e a fine anni ’70 fumo e tracce di fuliggine su tele e muri suggeriscono una sorta di “ritorno alla pittura”, in opposizione a un approccio edonistico caratterizzante parte della produzione artistica di quegli anni.

Numerose le esposizioni personali in prestigiose istituzioni internazionali dedicate all’opera di Jannis Kounellis, tra queste: Fondazione Prada, Venezia (2019), Museum Küppermühle of Modern Art, Duisburg (2018), Museum of Contemporary Art, San Paolo (2016), Musée d’Art Moderne et Contemporain, Saint-Etienne (2014), Palazzo Belmonte Riso, Palermo (2012), Today Art Museum, Beijing (2011), Château de Chaumont-sur-Loire (2008), Musée d’Orsay, Parigi e Neue Nationalgalerie, Berlino (2007), MADRE, Napoli (2006), Albertina, Vienna (2005), Vijecnica/National Library, Sarajevo (2004), Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma (2002), Centro Luigi Pecci, Prato (2001), Museo Nacional de Bellas Artes, Buenos Aires (2000), Centro de Arte Reina Sofía, Madrid (1996), Palazzo Fabroni, Pistoia (1993), PAC, Milano (1992), Stedelijk Museum, Amsterdam (1990), Museo d’Arte Contemporanea – Castello di Rivoli, Torino (1988), Musée d’Art Contemporain, Montreal (1987), Museum of Contemporary Art, Chicago (1986), CAPC, Bordeaux (1985), Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris (1980), Museum Boymans-van Beuningen, Rotterdam (1977). Tra le rassegne internazionali: Biennale di Venezia (2015, 2011, 1993, 1988, 1984, 1980, 1978, 1976, 1972), Biennale di Sydney (2008), Biennale di Istanbul (1993), Documenta, Kassel (1982, 1977, 1972). 

Tra le mostre collettive in istituzioni: Philadelphia Museum of Art, Philadelphia (2018), Stedelijk Museum, Amsterdam (2016), Pinacoteca di Brera, Milano (2015), Museo Guggenheim, Bilbao e Fondazione Prada, Venezia (2014), MoMA, New York (2013), MACBA, Barcelona (2010), MADRE, Napoli (2009), Museum of Art, Tel Aviv (2007), Palazzo Grassi, Venezia (2006), National Gallery of Modern Art, New Delhi (2005), Kunsthalle Fridericianum, Kassel (2003), CAPC, Bordeaux (2002), Tate Modern, Londra e Museum of Contemporary Art, Tokyo (2001), The Museum of Contemporary Art, Helsinki (1999), Solomon R. Guggenheim Museum, New York (1998), Prefectural Museum of Art, Nagoya (1997), Nationalgalerie, Berlino (1988), Centre Georges Pompidou, Parigi (1987). La collaborazione con Galleria Fumagalli inizia nel 2003 con la prima mostra personale negli spazi di Bergamo, seguita nel 2009 da una seconda esposizione in collaborazione con il Museo Bernareggi (accompagnata dalla pubblicazione monografica edita da Silvana Editoriale con testo di Franco Fanelli). Il 28 dicembre 2015 si svolge al Piccolo Teatro d’Europa di Milano la performance “Die Hamletmaschine di Heiner Muller” di Jannis Kounellis e Theodoros Terzopoulos, a cura di Annamaria Maggi e Alexandra Papadopoulos. L’anno dopo, nei nuovi spazi della galleria a Milano, il video della performance e parte della scenografia sono riallestiti in mostra.

Visualizza curriculum →

Opere

Jannis Kounellis, Senza titolo, 2000. Lamiera di ferro, lastra di metallo, coperta, 200x180x15 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2000
Lamiera di ferro, lastra di metallo, coperta, 200x180x15 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo 2005. Bilancine di ferro, vetri di Murano, 250x600 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2005
Bilancine di ferro, vetri di Murano, 250x600 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo 2005. Lamiera di ferro, vernice su carta, sacco di juta con carbone, 200x180x30 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2005
Lamiera di ferro, vernice su carta, sacco di juta con carbone, 200x180x30 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2008. Lamiera di ferro, piombo, stoffa, 103x73x12 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2008
Lamiera di ferro, piombo, stoffa, 103x73x12 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009. Lamiere di ferro, cappotti, 200x180x15 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009
Lamiere di ferro, cappotti, 200x180x15 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009. Reti metalliche, ganci cappotti, 353x865x30 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009
Reti metalliche, ganci cappotti, 353x865x30 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2011.  Lamiera di ferro, vetro, inchiostro su carta, tessuto, 63x46,5x10 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2011
Lamiera di ferro, vetro, inchiostro su carta, tessuto, 63x46,5x10 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2013. Lamiera di ferro, cappotto, gancio, piombo, 100x70 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2013
Lamiera di ferro, cappotto, gancio, piombo, 100x70 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 1996. Pastello a olio su carta, 112x82 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 1996
Pastello a olio su carta, 112x82 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2002. Pastello a olio su carta, 83x63 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2002
Pastello a olio su carta, 83x63 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2002. Pastello a olio su carta, 83x63 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2002
Pastello a olio su carta, 83x63 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009. Pastello a olio su carta, 63x83 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009
Pastello a olio su carta, 63x83 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009. Pastello a olio su carta, 63x83 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009
Pastello a olio su carta, 63x83 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009. Pastello a olio su carta, 63x83 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009
Pastello a olio su carta, 63x83 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009. Pastello a olio su carta, 63x83 cm
Jannis Kounellis, Senza titolo, 2009
Pastello a olio su carta, 63x83 cm

Opere

Press

artnews.com

3 novembre 2018
“Ashes and Gold in First Substantial Jannis Kounellis Show Since Artist’s Death”

Leggi Articolo  →

Artforum

Novembre 2016
“Jannis Kounellis”

Leggi Articolo  →

apollo-magazine.com

8 aprile 2016
“Everything needs to be centred on humanity”

Leggi Articolo  →

artnews.com

25 giugno 2015
“Kounellis horses have first U.S. showing…”

Leggi Articolo  →

Flash Art

Maggio 2012
“Rivoluzioni rotazioni”

Leggi Articolo  →

artpulsemagazine.com

Febbraio 2012
“Jannis Kounellis: Non-Verbal Communication”

Leggi Articolo  →

Press

artnews.com

3 novembre 2018
“Ashes and Gold in First Substantial Jannis Kounellis Show Since Artist’s Death”

Leggi Articolo  →

Artforum

Novembre 2016
“Jannis Kounellis”

Leggi Articolo  →

apollo-magazine.com

8 aprile 2016
“Everything needs to be centred on humanity”

Leggi Articolo  →

artnews.com

25 giugno 2015
“Kounellis horses have first U.S. showing…”

Leggi Articolo  →

Flash Art

Maggio 2012
“Rivoluzioni rotazioni”

Leggi Articolo  →

artpulsemagazine.com

Febbraio 2012
“Jannis Kounellis: Non-Verbal Communication”

Leggi Articolo  →

Mostre

MOSTRE PERSONALI

JANNIS KOUNELLIS
Jannis Kounellis e il Teatro

Inaugurazione 12 ottobre 2016
Dal 13 ottobre al 20 dicembre 2016

Vai a mostra  →

JANNIS KOUNELLIS
Jannis Kounellis a Bergamo

Inaugurazione 23 maggio 2009
Dal 26 maggio al 26 settembre 2009

Vai a mostra  →

JANNIS KOUNELLIS
Opere recenti 

Inaugurazione 25 ottobre 2003
Dal 28 ottobre al 6 dicembre 2013

Vai a mostra  →

MOSTRE COLLETTIVE

Switch On 3

Inaugurazione 23 febbraio 2017
Dal 24 febbraio al 1 aprile 2017

Vai a mostra  →

Summer Show

Inaugurazione 15 giugno 2013
Dal 18 giugno al 15 settembre 2013

Vai a mostra  →

Switch On

Inaugurazione 4 ottobre 2012
Dal 5 ottobre al 15 novembre 2012

Vai a mostra  →

Visioni. 20 artisti a Sant’Agostino

Inaugurazione 8 aprile 2005
Dal 9 aprile all’11 giugno 2005

Vai a mostra  →

AAVV:30 

Inaugurazione 27 novembre 2004
Dal 30 novembre 2004 al 30 gennaio 2005

Vai a mostra  →

Mostre

MOSTRE PERSONALI

JANNIS KOUNELLIS
Jannis Kounellis e il Teatro

Inaugurazione 12 ottobre 2016
Dal 13 ottobre al 20 dicembre 2016

Vai a mostra  →

JANNIS KOUNELLIS
Jannis Kounellis a Bergamo

Inaugurazione 23 maggio 2009
Dal 26 maggio al 26 settembre 2009

Vai a mostra  →

JANNIS KOUNELLIS
Opere recenti 

Inaugurazione 25 ottobre 2003
Dal 28 ottobre al 6 dicembre 2013

Vai a mostra  →

MOSTRE COLLETTIVE

Switch On 3

Inaugurazione 23 febbraio 2017
Dal 24 febbraio al 1 aprile 2017

Vai a mostra  →

Summer Show

Inaugurazione 15 giugno 2013
Dal 18 giugno al 15 settembre 2013

Vai a mostra  →

Switch On

Inaugurazione 4 ottobre 2012
Dal 5 ottobre al 15 novembre 2012

Vai a mostra  →

Visioni. 20 artisti a Sant’Agostino

Inaugurazione 8 aprile 2005
Dal 9 aprile all’11 giugno 2005

Vai a mostra  →

AAVV:30 

Inaugurazione 27 novembre 2004
Dal 30 novembre 2004 al 30 gennaio 2005

Vai a mostra  →

Istituzioni

Istituzioni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Reply